Madre Trinidad

La Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia

    Fondatrice de L’Opera della Chiesa




Una voce piena di giubilo
 che ci canta la grandezza di Dio nella sua infinita trascendenza…
Una chiamata
 che ci invita a quel Focolare eterno di Famiglia Divina che Dio si è per Sé e per tutti i suoi figli…
Un fuoco 
 che ci infiamma nel suo amore e ci immerge nella sua vita…
Una fonte 
 di sapienza amorosa che ci fa scoprire e gustare, vivere e saturarci delle realtà meravigliose che Dio ha operato con noi nell’averci fatto Chiesa Cattolica, Apostolica e sotto la Sede di Pietro…
Un grido 
 straziante di aiuto alla Chiesa prostrata nel Getsemani.

Brevi cenni biografici di Madre Trinidad


La Madre Trinidad nasce a Dos Hermanas (Siviglia) il 10 febbraio 1929. È una persona immensamente semplice, naturale, aperta. Sorta dalla gente comune, vive in mezzo ad essa e ne è portatrice delle migliori qualità. Carente di ciò che gli uomini stimano come ricchezza, grandezza e scienza, si sente «piccola, povera e indifesa», «la più piccola di tutti i piccoli della terra». Nella sua piccolezza umana è la realizzazione palpitante delle parole di Gesù: «Ti benedico, o Padre, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te».E perché a Dio è piaciuto, ha voluto realizzare attraverso di lei un piano sorprendente di donazione alla sua Chiesa.


Insospettato dono di Dio alla sua Chiesa

Un giorno – il 7 dicembre 1946 – Dio passò potentemente sulla sua anima e la chiamò a Sé. Ella si consegnò a Lui senza riserve. Gesù nel Tabernacolo si costituì suo unico Maestro. È stato per lei la sua verità, la sua via e l’amore soggiogante della sua giovinezza. Così la preparava progressivamente per un incontro trascendentale.
A partire dal 18 marzo 1959, Dio incominciò a riversarsi sulla sua anima in modo così inimmaginabile, da renderla fonte luminosa per effondersi attraverso di lei nella Chiesa. La introdusse nel suo seno e le mostrò il suo mistero. La inondò con la sua luce e la immerse nella sua vita. E, addentrandola in Lui, le fece contemplare le meraviglie meravigliose del suo amore per l’uomo, che si riassumono in Cristo che si dona a noi per mezzo di Maria nel seno della Chiesa.


Araldi di una stessa Canzone

La Madre Trinidad ha conosciuto anche il Getsemani della Chiesa. La vide straziata e vestita a lutto nella notte della sua prostrazione. Dio divenne nella sua anima grido urgente in richiesta di aiuto alla Chiesa. Allora lei si lanciò a cercargli una legione di anime. Questa donna sorprendente porta inciso a fuoco nel suo spirito che la vita della Chiesa in tutta la sua verità, ricchezza, profondità e magnificenza è per tutti, e che a tutti bisogna manifestarla e comunicarla.
Per questo, la legione di anime che ha cercato per aiutare la Chiesa abbraccia, come la Chiesa stessa, ogni tipo di persone: Sacerdoti e laici, uomini e donne consacrati a Dio con i loro tre voti di castità, povertà ed obbedienza, e coniugi, giovani, adolescenti e bambini.
Sacerdoti e laici lavorano apostolicamente uniti nelle Case di Apostolato e nelle Parrocchie affidate dai Vescovi diocesani a L’Opera della Chiesa. Distribuiscono a bracciate, attingendo a quella fonte di luce, sapienza e amore che sta sgorgando in modo vivo e abbondante nei discorsi e negli scritti della Madre Trinidad, dei quali sono pubblicati in italiano tre libri belli e profondi, come si spiega nella pagina seguente. Vogliono essere così, nella loro vita e nella loro parola, prolungatori di quella Canzone di Chiesa che Dio fece sorgere nell’anima di questa semplice donna per la rivitalizzazione, l’arricchimento e la pienezza dei membri della Chiesa.

©2012 Parrocchia di Nostra Signora di Valme