Cosa è stato fatto nel 2012 nel Sudan

Cosa è stato fatto nel 2012 nel Sudan


Monsignor Eduardo Hiiboro Kussala, vescono di Tombura-Yambio, benedice i nuovi edifici della scuola di Nzara. Novembre 2011
Monsignor Eduardo Hiiboro Kussala, vescovo di Tombura-Yambio, benedice i nuovi edifici della scuola di Nzara. Novembre 2011

A Yambio e dintorni è stato un anno di pace e non ci sono stati attacchi da parte dei guerriglieri ugandesi del Lord Resistance Army per cui le nostre attività hanno potuto proseguire senza problemi. Abbiamo continuato a operare, come nel passato, a Nzara, Li-Rangu e Rimenze, in Western Equatoria  - Sud Sudan. Oltre a utilizzare le donazioni ricevute da privati nel 2012 abbiamo ottenuto finanziamenti da parte di una organizzazione inglese che ci ha consentito di fare dei lavori di costruzione che non ci saremmo potuti permettere con le donazioni dei parrocchiani.

A Nzara abbiamo realizzato, con i fondi inviati nel 2012 e a fine 2011:
  • Ammodernamento del refettorio della parrocchia di Nzara (€ 9.000 donati da The Little Way Association, una ONG inglese)
  • Ammodernamento di 6 aule scolastiche nelle quali pioveva e costruzione di 4 gabinetti. (nostro contributo € 4.000 + € 16.000 utilizzando fondi donati da Manos Unidas, ONG spagnola, nel 2011)
  • Potenziamento del programma di microcredito (€ 9.000 donati da Economia Alternativa, una ONG romana)
  • 32 borse di studio per la scuola media secondaria e per l’università. (€ 7.000)
  • borse di studio per frequentare la scuola materna/primaria e aiuti alimentari a circa 600 bambini orfani per AIDS o in condizioni economiche molto disagiate. (€ 11.000)
  • 8 borse di studio per un corso di formazione per insegnanti (€ 1.000)

.
Come si studiava sino a poco tempo fa
Come si studia ora a Nzara
Come si studia ora a Nzara

A Li-Rangu, oltre ad aver dato quest’anno 4 borse di studio per la scuola media superiore, è proseguito il nostro impegno per la scuola materna e primaria intitolata a Nostra Signora di Valme. (€ 15.000 compresi i fondi rimanenti a fine 2011).
I programmi a Rimenze sono completamente finanziati da un gruppo di persone di Latina al quale diamo assistenza gestionale e amministrativa. Nel 2012 sono stati inviati € 16.000 che, con l’aggiunta dei fondi rimanenti alla fine del 2011, hanno consentito di:
  • acquistare macchinari per il trattamento di cereali ed arachidi
  • costruire un piccolo edificio per i macchinari
  • fare dei corsi di formazione per agricoltori locali
  • dare una borsa di studio universitaria in agronomia, una per un corso breve sempre in agronomia ed una per la scuola media superiore
  • iniziare un programma di magazzinaggio per la conservazione delle sementi a favore degli agricoltori locali
  • ingrandire l’orto delle erbe medicinali
  • aiutare la scuola materna di Rimenze che ha cominciato a funzionare nuovamente nel 2012.
Abbiamo proseguito il programma a Roma: 3 seminaristi sudanesi che studiano qui vengono formati per diventare capi-scout in maniera da poter fondare, una volta sacerdoti, dei gruppi scout nella loro patria. Questo programma è finanziato dalla Federazione Scout d’Europa (€ 500 nel 2012).


.
La capanna che ospitava la nostra scuola materna nel 2006
Come si studia ora a Nzara
L'attuale edificio della scuola a Li-Rangu (500 mq)
Nel corso del 2012 sono stati finanziati tre programmi sporadici: l’acquisto di sementi per profughi a Ri-Yubu, una località ai confini con la Repubblica Centro Africana (€ 4.500), due borse di studio per scuole professionali (€ 700) e un contributo alla diocesi locale per le celebrazioni del Centenario dell’Evangelizzazione (€ 2.000).

I risultati ottenuti sono stati principalmente dovuti all’abnegazione di persone che dedicano la loro vita al Sud Sudan: Suor Giovanna Calabria (malati di AIDS e loro orfani), Suor Maria Teresa Carrasco (scuola di Nzara e borse di studio), Don Stephen Kumyangi (Li-Rangu). Suor Rosa Le Thi Bong (programma agricolo a Rimenze), Suor Josephine Murungi e Don Morris Ibiko (scuola materna a Rimenze) e Suor Joana Mai Kyan (programma sanitario a Rimenze).

Ovviamente i risultati non sarebbero stati raggiunti senza le donazioni che abbiamo ricevuto, che sono sì una sola goccia nel mare delle immani necessità del Sud Sudan, ma che sono servite a migliorare la vita di migliaia di persone e a dare a molti bambini un’istruzione in una nazione dove la maggioranza delle persone non sa né leggere né scrivere.

©2012 Parrocchia di Nostra Signora di Valme